Giuseppe Tuccio   

Data di nascita: 01.06.1934
Luogo di nascita: Gela

Residenza: Gela   

 

Tuccio Giuseppe, maestro in pensione, vive a Gela, dove è nato nel 1934. Ha pubblicato quattro raccolte di poesie in lingua italiana( gliene restano altrettante nel cassetto) ma egli si destreggia molto bene nella lingua madre, con la quale cominciò a comporre le sue prime poesie, già nel 1980.

Parecchie delle sue poesie, originariamente il vernacolo, sono state tradotte dallo stesso Autore in italiano, per uscire dalle strettoie in cui si pone ogni autore siciliano.

Egli, infatti, non crede nel fatto che la lingua siciliana possa avere un futuro in un’epoca di globalizzazione. Ciò nonostante, metà del tempo libero, della sua lunga vita, l’Autore l’ha trascorsa alla stesura di un vocabolario siciliano che, a suo parere, non teme il confronto con quelli di altri autori, già pubblicati.

Il significato delle parole è spiegato, là dove è possibile, con locuzioni o modi di dire, e là dove è stato possibile, l’Autore, ha inserito il proverbio adeguato, l’indovinello o la filastrocca opportuna.

Alla fine di ogni lettera, l’Autore elenca tutti i verbi, divisi per coniugazioni e cioè in ari – iri – iari( sunari, cunnuciri, famiari). Dei verbi irregolari si declinano sia durante sia alla fine i tempi maggiormente usati : il presente, l’imperfetto, il passato remoto, il gerundio e il participio passato.

Ha nove romanzi nel cassetto, letti e riletti, riveduti e corretti. Nell'Ottobre del 2008 ha avuto pubblicato il romanzo" Il volo dell'aquila".

L’Autore vorrebbe viaggiare per conoscere le bellezze dell’Italia. Non potendolo fare, per motivi che non sta qui a raccontare, lo scrittore divora con gli occhi certi programmi televisivi che mettono in evidenza le bellezze della Nazione e delle sue tantissime opere d’arte, disseminate in ogni suo angolo. Tali programmi dovrebbero andare in onda più spesso. L’Italiano che si sposta per migliaia di chilometri per conoscere altri luoghi, un giorno avrà il rimpianto di essersi perso lo spettacolo di casa sua.